Controllo della vista con strumentazione ZEISS

Controllo della vista con strumentazione ZEISS

FAI UN CONTROLLO OPTOMETRICO CON i.Profiler®
Meno domande e più risposte

Solo quando si è in possesso di sufficienti informazioni sulla situazione visiva del cliente è possibile prescrivere le lenti giuste. Lasciate che i.Profiler plus vi fornisca un profilo dettagliato.

i.Profiler plus e tecnologia i.Scription


Il sistema compatto 4 in 1 i.Profiler®plus integra aberrometro del fronte d'onda oculare, autorefrattometro, topografo corneale ATLAS e cheratometro. 
Consente di eseguire tutte le misurazioni per entrambi gli occhi in circa 60 secondi. La distribuzione del potere refrattivo dell'occhio viene analizzata e rappresentata sull'intera apertura pupillare. È questo a distinguere i.Profiler®plus dagli autorefrattometri convenzionali e a consentire la realizzazione di lenti ZEISS con tecnologia i.Scription®.

 

Colpo d'occhio sui fatti

  • Sensore del fronte d’onda Hartmann-Shack ad alta risoluzione. Il fronte d’onda viene campionato su 1.500 punti fino a 7 millimetri di apertura pupillare
  • Supporto regolabile per un posizionamento confortevole della testa
  • Procedura di misurazione completamente automatica
  • NOVITÀ: Controllo remoto di i.Profiler plus di ZEISS tramite i.Com mobile e visualizzazione dell’analisi effettuata con i.Scription sull’iPad per spiegarla al cliente.
  • Accesso alla tecnologia i.Scription® di ZEISS per una migliore visione notturna
  • Le sue funzioni strutturate in modo chiaro consentono di catturare, valutare, presentare e analizzare i dati
  • I comandi sul touch screen permettono di completare le misurazioni sudi entrambi gli occhi in 60 secondi
  • I dati di misura di i.Profilerplus® vengono salvati nel sistema di gestione dei dati i.Com e sono riutilizzabili per future comparazioni.
  • Una prescrizione puà variare a causa della dilatazione o contrazione della pupilla. i.Profiler®plus misura come i raggi di luce attraversano il sistema ottico dell’occhio fino a 1500 punti e determina un profilo visivo della performance ottica con una precisione di un centesimo di diottria. Dal momento che ogni prescrizione può variare dal giorno alla notte per via della contrazione o dilatazione della pupilla, i.Scription di ZEISS prende questa variazione in considerazione: utilizzando la misurazione fornita da i.Profiler®plus e un algoritmo brevettato, siamo in grado di realizzare lenti personalizzate, ottimizzate sulla prescrizione per una visione migliore sia di giorno sia di notte, con una migliore visione dei contrasti e dei colori.
  • Di notte e al tramonto i nostri occhi sono sottoposti ad una sfida maggiore. Guidare di notte, per esempio, porta i nostri occhi ad affrontare maggiori abbagliamenti delle macchine che vengono in senso opposto. Per molte persone questo rappresenta un grande problema tale da indurle ad evitare la guida nottura se possibile. E’ un dato di fatto che la nostra visione cambi durante il giorno e durante la notte. Ma non tutti i test visivi sono in grado di analizzare la performance visiva simulando le condizioni visive notturne. L’innovativa e brevettata tecnologia di i.Profiler®plus di ZEISS è in grado di rilevare tali differenze. Le lenti ZEISS con tecnologia i.Scription® tengono in considerazioni tali misurazioni nel design della lente, migliorando la qualità visiva sia di giorno sia di notte.

Come può essere misurata la performance visiva notturna in modo oggettivo?

La refrazione soggettiva è condotta in condizione di luce diurna. Tale procedura è sempre condotta dall’ottico optometrista qualora gli venga richiesta l’analisi visiva per la definizione della prescrizione delle lenti necessarie. Il cliente gioca un ruolo chiave e molto attivo in questo esame, dovendo descrivere cosa legge in funzione del test visivo che gli viene presentato. Le pupille sono contratte in condizione di luce diurna e l’analisi condotta prende in considerazione la performance visiva in tale stato.
La misurazione con i.Profiler®plus è invece definita refrazione oggettiva. Al cliente è richiesto di guardare attraverso uno strumento di misurazione per qualche secondo. Senza alcun fastidio o dolore, la tecnologia a fronte d’onda della macchina analizza 1500 punti dell’occhio e crea una mappa oculare. E non è tutto: i profili generati mostrano come si comportano gli occhi con pupille dilatate, situazione tipica della visione notturna, evidenziando le cosiddette aberrazioni di alto ordine responsabili dei difetti visivi più evidenti in condizioni di buio, così da correggerle.

Questi dati possono essere così incorporate nei processi produttivi delle lenti, uniti ai dati di refrazione soggettiva. Il risultato sono lenti ZEISS con tecnologia i.Scription che offrono un considerevole miglioramento delle condizioni visive notturne con una migliore percezione dei colori e dei contrasti.
Attenzione: solo l’ottico optometrista è in grado di stabilire la reale necessità dell’adozione di questa tecnologia per ogni singolo caso valutato.

 

"Quando puoi dire wow questa è la qualità visiva che mi aspettavo di avere. 
Questo quando indosso le mie lenti ZEISS con tecnologia i.Scription”

Powered by Apotech S.n.c. |OpenCart
Ottica Verna © 2020